Trieste, 29 ottobre 2022

Nella giornata di oggi si è svolta, nella sala stampa dello Stadio “Nereo Rocco”, la conferenza presieduta dal calciatore alabardato Mattia Minesso

Di seguito i passaggi salenti:

“Non sono ancora riuscito a dare il meglio di me quest’anno, i fattori possono essere tanti. Quando una squadra cambia tanto, è normale incontrare qualche difficoltà. Sicuramente ci aspettavamo qualche difficoltà ma non così tante. Però stiamo lavorando al meglio per trovare il modo di uscire da questa situazione che sicuramente non è facile.”.

“Posso svariare sul tutto il fronte offensivo. Ho dato disponibilità al mister per posizionarmi dove meglio crede, non ho preferenza quando gioco come prima punta sicuramente si hanno più occasioni”.

“Credo che nel calcio non ci siano segreti per raggiungere l’obiettivo. L’importante è continuare a lavorare e non mollare mai, soprattutto nei momenti di difficoltà. Arrivo da tante esperienze positive negli ultimi anni, sono venuto qui per fare una stagione importante a Trieste. Sono convinto che la squadra abbia le qualità per risollevarsi da questa situazione”.

“Questa è stata la prima vera settimana dove abbiamo lavorato con mister Pavanel. Abbiamo cercato di migliorare queglii aspetti che ci vedevano in difficoltà, come la realizzazione e l’intensità del gioco. Col Padova e la Juve N.G. non abbiamo fatto punti, ma penso che la squadra abbia fatto vedere buone cose”. 

“Sicuramente avere caratteristiche diverse per un allenatore può essere un valore aggiunto. Penso che questo sia un punto di forza della nostra rosa, con giocatori che sono duttili e adattabili a diversi sistemi di gioco. Abbiamo lavorato bene e siamo pronti ad affrontare la partita con lo spirito giusto”. 

“La squadra per come la vedo, può fare un campionato importante. È vero anche che è il campo a determinare il nostro risultato. È inutile guardare al lungo termine: dobbiamo pensare partita per partita. Domani sarà uno scontro importante per fare punti. La classifica la vedremo più avanti”.