Trieste, 29 settembre 2022

Nella tarda mattinata di oggi nella sala stampa del “Rocco”, ha avuto luogo la conferenza stampa presieduta dall’allenatore in seconda della formazione Primavera, Vittorio Muiesan, insieme all’attaccante Filippo Iacovoni, dopo il vittorioso esordio in campionato contro la Pro Patria e in avvicinamento al match casalingo di sabato pomeriggio contro la Virtus Verona.

Vittorio Muiesan: “L’esordio è stata una grande gara contro una buonissima squadra. Il mister era squalificato ma eravamo a stretto contatto, i tre punti son venuti da una partita giocata sulla carica nervosa. Un grandissimo primo tempo chiuso in vantaggio, nella ripresa intorno al quarto d’ora gli avversari hanno pareggiato, ribadisco una squadra forte e cattiva in ogni reparto. I ragazzi però non hanno perso la testa e si sono ritrovati, portando a casa una vittoria che poteva essere anche più rotonda, evidentemente il bomber si è tenuto altri gol per sabato”.

Iacovoni: “Sabato siamo partiti bene soprattutto nei primi minuti trovando il vantaggio con me, il pareggio non ci ha abbattuto e col rigore che mi sono conquistato e poi ho realizzato abbiamo portato a casa i tre punti, siamo partiti bene. Siamo tanti triestini e il gruppo è molto unito, ci conosciamo molto bene e vedremo cosa sapremo ottenere da qui in avanti”.

Muiesan: “Noi giochiamo sempre per vincere, mister Gentilini ci ha inculcato questa mentalità, un’idea che conta molto. Siamo preparati bene e mentalmente dobbiamo abituarci a crescere in ogni partita che sappiamo, sarà una battaglia. Sabato c’erano nove triestini in squadra, qualcosa che non succedeva da non so quanto tempo. I triestini che indossano questa maglia non possono che dare sempre qualcosa in più”.

Iacovoni: “Quando indosso questa maglia dò sempre il cento per cento, la voglia di rimanere c’è sempre stata, ricevendo anche delle rassicurazioni dalla proprietà, anche per questo voglio ripagare la fiducia della società. Essere triestino e da tanto tempo qui è una responsabilità che mi assumo volentieri, cerco di spronare i miei compagni a dare sempre il massimo”.